Prima conferenza dell'anno per mister Giovanni Bucaro. L'allenatore della Calcio Avellino SSD ha introdotto la gara tra i lupi ed il Ladispoli, match inaugurale del girone di ritorno del campionato LND, girone G.

"La sosta è arrivata al momento giusto - ha esordito Bucaroci ha dato una grossa mano e ci ha permesso di conoscerci meglio dopo un periodo, immediatamente successivo al mio arrivo, in cui tra viaggi e trasferte avevamo lavorato a sprazzi. Ci ha fatto sicuramente bene".

Sul prossimo avversario, il Ladispoli: "queste partite sono le più difficili dal punto di vista della concentrazione e della testa, perché anche se il Ladispoli non è una delle squadre più attrezzate del girone non dobbiamo commettere l'errore di pensare di essere più forti e di sottovalutare l'avversario. Inoltre, i nostri ospiti dal cambio di allenatore hanno raccolto due risultati utili e verranno qui per giocare la partita perfetta, il Partenio è una vetrina che tutti vogliono sfruttare".

La ripresa dell'attività agonistica offre la possibilità di continuare l'inseguimento al primo posto. "Con il girone di ritorno, specialmente in questa categoria, comincia un altro campionato. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi - ha spiegato il mister - provare a non sbagliare niente ed al contempo sperare in qualche passo falso delle altre. Abbiamo le possibilità per fare bene ed ora questo maxi-ciclo di 10 partite in 50 giorni aiuterà a dirci a che punto siamo"

Sulla formazione che andrà in campo: "Carbonelli non sarà della gara, così come Capitanio. Mentana e Sforzini si sono allenati meno per qualche problemino. Con tre centrocampisti in mezzo al campo abbiamo sia qualità che maniera per mettere in difficoltà gli avversari, ma più che al modulo  - ha concluso Bucaro - dobbiamo pensare al nostro atteggiamento e strappare i tre punti anche a morsi".