Prima conferenza pre-partita per mister Giovanni Bucaro, anticipata di un giorno per far fronte alle necessità logistiche imposte dalla trasferta di Budoni, primo impegno in Sardegna per la Calcio Avellino SSD. "E' una sfida che nasconde molte insidie - conferma il mister - andiamo ad affrontare una formazione molto attrezzata e che al di là di qualche incertezza ha confermato di poter fare bene. E' una squadra tosta, come la gente di quella terra, e dovremo farci trovare pronti sul piano mentale prima ancora che su quello tecnico. Ribadisco, con il mio staff stiamo vedendo tante partite del nostro girone e mi sento di confermare quanto detto in precedenza, ovvero che ci sono molte società attrezzate per campionati di medio-alto livello".

Sugli allenamenti svolti con l'Avellino: "al momento non cerchiamo di stravolgere molto, stiamo inserendo dei concetti che pian piano spero vengano appresi fino a venire metabolizzati. Ma serve tempo. Le palle inattive? Indipendentemente dai goal presi dalla squadra in questa maniera, le alleno a prescindere, sia a favore che contro. In campionati come questo, dove sono i dettagli a fare la differenza, sono importantissime".

La Calcio Avellino SSD dovrà fare a meno di Fabiano Parisi, sempre presente fino ad ora, ma accoglie Franco Da Dalt, appena giusto dal Campobasso. "Le regole sugli under ci impongono dei ragionamenti sulla formazione da schierare - ha dichiarato Bucaro - e mi riservo questi due giorni per scogliere le ultime riserve. Da Dalt? Non voglio parlare di mercato perchè sono concentrato sulla gara, ma sono credo che i giocatori che arriveranno dovranno essere in grado di alzare il livello tecnico della squadra, indipendentemente dal modulo. Da Dalt è uno di questi".